SCIENZA DELL'INTEGRAZIONE A SERVIZIO DELLO SPORT E DEL BENESSERE

compare 0

Non hai articoli da confrontare.

Chiusura dal 24/12 al 06/01/2019 compresi. In tali giorni non si effettueranno spedizioni. Buon NATALE!

4

Laboratori Bio Line

Integratori per lo sport e la vita attiva

Carrello - 0 prod.

Non hai articoli nel carrello.

BCAA & CARNITINA IN COMPRESSE

Disponibilità: Disponibile

BCAA & Carnitina è un integratore alimentare di amminoacidi ramificati (B.C.A.A.) L-leucina, L-isoleucina, L-valina, in rapporto 2:1:1, indicati nell'alimentazione dello sportivo e di chi si sottopone ad uno sforzo muscolare intenso, arricchiti con carnitina acetile che favorisce la produzione di energia cellulare veicolando gli acidi grassi nelle sedi deputate alla loro utilizzazione metabolica.
Contiene inoltre vitamina B6, utile nel metabolismo degli amminoacidi, inclusi quelli a catena ramificata.

La particolare composizione dell'integratore lo rende particolarmente indicato prima o durante sforzi fisici intensi e prolungati, per limitare il catabolismo proteico e supportare i metabolismi energetici.

* Campi obbligatori

Disponibilità: Disponibile

19,00 €

BCAA – Aminoacidi a catena ramificata


Ruolo biologico

Gli aminoacidi a catena ramificata (BCAA) quali Leucina, Isoleucina e Valina, appartengono alla categoria degli aminoacidi essenziali, quindi devono necessariamente essere introdotti attraverso l'alimentazione per soddisfare il fabbisogno giornaliero di ogni individuo.
La grande importanza fisiologica dei BCAA sta nella loro capacità di saltare il metabolismo epatico e concentrarsi prevalentemente al livello muscolare dove vengono impiegati sia nelle fasi plastiche e ricostruttive che in quelle energetiche.
Infatti durante un esercizio di bassa intensità, condotto circa al 30% della VO2 max (una camminata), il fegato e la milza incrementano significativamente la produzione di aminoacidi a catena ramificata che assunti dal muscolo con elevatissima avidità vengono prontamente ossidati per creare energia.
Carenze di questi aminoacidi, fortunatamente molto rare ma presenti in caso di grave denutrizione, si accompagnano ad una sintomatologia fortemente invalidante, caratterizzata da stanchezza e affaticamento cronico, perdita di massa muscolare e alterazioni significative del quadro ormonale.

 

Uso nella pratica sportiva

L'elevatissimo consumo di aminoacidi a catena ramificata da parte dei vari atleti, soprattutto per quelli di endurance come maratoneti e ciclisti o di potenza pura come culturisti e pesisti, quasi triplo rispetto quello di individui sedentari, riesce difficilmente ad essere soddisfatto dal normale introito alimentare, soprattutto in presenza di vincoli quali ad esempio limiti da gara per il peso corporeo, e richiede  pertanto un protocollo integrativo efficace.
Al contrario della maggior parte degli altri prodotti utilizzati in ambito sportivo, i BCAA vengono assunti per colmare un deficit oggettivo indotto dall'intensa attività fisica, la cui presenza incide negativamente sia sulla performance che sullo stato di salute dell'atleta.
E' chiaro quindi che un corretto protocollo di supplementazione, sostenendo l'integrità muscolare e le capacità energetiche dell'atleta potrà determinare un miglioramento evidente delle prestazioni atletiche prodotte, come osservato più volte in atleti di endurance, nei quali si è registrato un miglioramento dell'attività fisica di oltre il 14%, sia in termini di prestazioni che di tempo di esecuzione.
Più precisamente gli aminoacidi a catena ramificata sono in grado di:

- sostenere le capacità energetiche muscolari sia attraverso la diretta ossidazione sia mediante il rifornimento del ciclo glucosio-alanina;

- proteggere il muscolo dal danno indotto dall'esercizio fisico intenso, misurato attraverso la riduzione dei markers ematici di danno muscolare;

- ridurre la sensazione di fatica centrale, competendo con il triptofano per il trasportatore della barriera emato-encefalica e ritardando la produzione di serotonina, responsabile della “stanchezza” centrale;

- potenziare le capacità immunitarie dell'atleta e ritardare insieme alla glutammina la comparsa della sindrome da overtraining;

- modulare il profilo ormonale verso la via anabolica, come osservato in alcuni studi dove in seguito alla supplementazione con BCAA per 8 settimane e all'allanamento intenso, si è registrato un incremento dei livelli di testosterone e GH;

- migliorare la fase di recupero, ripristinando le strutture muscolari lese e in concomitanza a carboidrati incrementare sensibilmente i livelli di sintesi proteica, diminuiti significativamente durante l'attività fisica.

 

Carnitina


Ruolo biologico e uso nella pratica sportiva

La carnitina è una molecola sintetizzata dall'organismo al livello epatico a partire da aminoacidi essenziali quali lisina e metionina in presenza di vitamine del gruppo B (B1 e B6) e vitamina C.
L'importanza di questa molecola nel controllo del metabolismo cellulare è da ricondurre al suo ruolo di  carrier degli acidi grassi a lunga catena verso l'ambiente mitocondriale.
Questi ultimi infatti non sono in grado di permeare liberamente le membrane mitocondriali raggiungendo la matrice, sede del processo di beta ossidazione, e pertanto devono interagire con la carnitina, definendo il complesso Acil-Carnitina, target di specifici trasportatori in grado di mediarne il trasferimento verso la matrice  mitocondriale. 
Raggiunta questa sede, specifici enzimi mediano il distacco dell'acido grasso dalla carnitina, permettendo a quest'ultima di essere recuperata e resa disponibile per nuovi cicli, e all'acido grasso di essere ossidato con la relativa produzione di gruppi acetili utili a rifornire il ciclo di Krebs ed infine a produrre energia. 
E' noto come il metabolismo lipidico giochi  un ruolo fondamentale nel bilancio energetico, rappresentando la principale fonte di approvvigionamento durante l'esercizio fisico condotto al 50 – 60 % della VO2 max.

Diversi studi infatti dimostrano come in queste condizioni le concentrazioni di carnitina non esterificata tendano a diminuire sensibilmente, riducendo le capacità ossidative del muscolo, determinando un calo della performance e aumentando così l'insulto ossidativo.

Alla luce di questi dati quindi, l'integrazione con carnitina dovrebbe garantire un ripristino del pull muscolare di questa molecola, sostenendo il muscolo durante la sua attività.

L'assunzione di carnitina per intervalli di tempo non inferiori alle quattro settimane si è rilevata utile nel:

- Migliorare le capacità energetiche del muscolo, durante l'esercizio aerobico e submassimale;

- Ridurre i markers di danno muscolare;

- Migliorare la performance grazie ad una maggior resa energetica;

- Ritardare l'insorgenza della sensazione di fatica.

Un ottimizzazione di questi risultati potrebbe ottenersi attraverso la formulazione di protocolli in grado di ottimizzare l'assorbimento intestinale di carnitina ed il relativo accumulo al livello muscolare.

L'integrazione di aminoacidi a catena ramificata e carnitina può risultare utile per:

 

- stimolare la sintesi proteica favorendo lo sviluppo muscolare;

- facilitare l'ingresso degli acidi grassi a lunga catena all'interno dei mitocondri, dove vengono ossidati per produrre energia;

- migliorare le performance atletiche in sport di durata, prevenendo il catabolismo muscolare e fornendo un surplus energetico al muscolo in attività;

- ridurre la sensazione di affaticamento muscolare, aumentando la resistenza a sforzi fisici intensi;

- aumentare la forza massima, la forza resistente e la potenza muscolare;

- ridurre l'appannamento mentale da affaticamento, migliorando la resistenza psicologica alla fatica;

- migliorare il recupero dopo un intenso sforzo fisico;

- ridurre e prevenire i DOMS (dolori muscolari post-esercizio) ed il catabolismo muscolare;

- potenziare le difese immunitarie dell'organismo;

- supportare l'attività cardiaca, con effetto bradicardizzante durante intesi sforzi fisici (riduzione della frequenza cardiaca), dato che il cuore utilizza prevalentemente acidi grassi a scopo energetico;

- risultano di facile assimilazione e non sovraccaricano il sistema digerente (che durante l'esercizio fisico è scarsamente attivo, dal momento che la maggior parte del flusso sanguigno irrora i muscoli).

Ingredienti: L-Leucina, L-Isoleucina, L-valina, Acetil carnitina; Antiaggreganti: Cellulosa microcristallina, Biossido di silice, Magnesio stearato, Amido senza glutine, Vitamina B6.

 

Informazioni nutrizionali:

 

 Analisi media

Per 100 g

Per 5 compresse

VNR*

 Valore energetico

 Kcal

381

20

-

 Kj

1619

85

-

 Proteine

 g

0

0

-

 Carboidrati

 g

0

0

-

 Grassi

 g

0

0

-

 L-leucina

 g

38,46

2,500

-

 L-isoleucina

 g

19,23

1,250

-

 L-valina

 g

19,23

1,250

-

 Carnitina acetile

 g

1,54

0,100

-

 Vitamina B6

 mg

23

1,4

100%

*VNR: Valori nutritivi di riiferimento

Si consiglia di assumere fino a 5 compresse di "BCAA & Carnitina" al giorno, 30-60 minuti dopo l'attività fisica.

Tenere la confezione chiusa, al riparo dalla luce e in ambiente privo di umidità.

Non eccedere la dose consigliata. In caso di uso prolungato oltre le 6-8 settimane, è necessario il parere del medico.

Il prodotto è controindicato nei casi di patologia renale in gravidanza, durante l'allattamento e al di sotto dei 12 anni.

Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.

Gli integratori non vanno considerati come sostituti di una dieta variata e di un vivere sano.

Nessuna certificazione ancora inserita per questo prodotto.

4.5 /5

Basato su 2 recensioni cliente

  • 1
    0
  • 2
    0
  • 3
    0
  • 4
    1
  • 5
    1
Ordina recensioni per:

Simone D. il 13/12/2017

5/5

Ottime

Isabella S. il 12/10/2017

4/5

lo uso dopo l'allenamento di danza sportiva, per tonificare la muscolatura.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformita con la Normativa sui Cookie. Leggi la policy
x