Proteine o aminoacidi - copertina

Proteine o Aminoacidi? Guida rapida per la palestra

Proteine o Aminoacidi?

L’enorme popolarità che ha interessato gli integratori di aminoacidi per palestra in ambito fitness, bodybuilding e sportivo in generale è un fenomeno ormai costante.

Tanto che l’uso di proteine e aminoacidi è divenuto pratica comune anche a livello amatoriale, fra coloro che vogliono aumentare la propria massa muscolare, coloro i quali vorrebbero dimagrire e chi cerca semplicemente di favorire il recupero post-allenamento.

Ma l’assunzione di proteine e aminoacidi deve avvenire con consapevolezza e con la conoscenza appropriata, poiché l’organismo umano produce naturalmente una parte delle proteine e aminoacidi necessari e la parte restante viene normalmente assimilata tramite il processo nutritivo.

E allora perché la necessità di assumere BCAA ? E funzionano meglio gli integratori di proteine oppure gli integratori di aminoacidi? Quando è meglio assumerli?

Con questa guida cercheremo di fare chiarezza sull’argomento e di rispondere a queste ed altre domande, in modo da consentire anche ai meno esperti di avvicinarsi al mondo degli integratori di aminoacidi e proteine.

Proteine

Prima di Innanzitutto è necessario capire meglio i due termini in oggetto, a cominciare dalle proteine.

In questa sede, tuttavia, verranno fornite solo le informazioni utili alla trattazione, per approfondire l’argomento proteine nella sua interezza rimandiamo ad altri interessanti scritti presenti nella sezione ARTICOLI del nostro sito:

In sintesi, le proteine sono uno dei tre macronutrienti indispensabili nell’alimentazione dell’uomo, insieme a carboidrati e grassi, e svolgono un vasto numero di compiti all’interno dell’organismo.

Fra i più importanti vi sono compiti strutturali, le proteine infatti contribuiscono a formare la struttura di muscoli, ossa, capelli e pelle. Sono infatti le proteine le principali responsabili della mobilità dei muscoli. Ma queste cellule incredibilmente versatili aiutano anche le difese immunitarie e veicolano numerose altre sostanze, come ad esempio il sangue che viene trasportato dalla proteina che prende il nome di emoglobina.

Aminoacidi per palestra 

Come per le proteine, anche per gli aminoacidi verranno fornite solamente le informazioni utili allo scopo di questo articolo. Per informazioni più complete su questo argomento rinviamo nuovamente alla sezione ARTICOLI e, in particolare:

Gli aminoacidi sono gli elementi costitutivi delle proteine e si dividono in essenziali e non essenziali. Gli aminoacidi essenziali sono nove e si caratterizzano per il fatto che l’organismo umano non possiede gli enzimi necessari a sintetizzarli e devono pertanto essere integrati nel metabolismo con la dieta.

I nove aminoacidi essenziali sono:

  • fenilalanina;

  • isoleucina;

  • istidina;

  • leucina;

  • lisina;

  • metionina;

  • treonina;

  • triptofano;

  • valina.

Leucina, isoleucina e valina, inoltre, formano un gruppo denominato aminoacidi ramificati o BCAA, ovvero gli aminoacidi per palestra più utilizzati.

Differenza fra proteine e aminoacidi

Una volta chiariti questi due punti è ora di concentrare la nostra attenzione sulla differenza fra proteine e aminoacidi (BCAA) in modo da evidenziare vantaggi e svantaggi nell’uso di entrambi.

Cominciamo col dire che non esiste una risposta univoca alla domanda: meglio proteine o aminoacidi? Dipende da diversi fattori come l’alimentazione, lo sforzo fisico, il periodo e la frequenza di assunzione.

Come già menzionato all’inizio dell’articolo, un soggetto sedentario con una sana e varia alimentazione molto probabilmente non avrà bisogno di integratori proteici o di BCAA, mentre un bodybuilder che deve mantenere o aumentare la massa muscolare farà invece largo uso di integratori BCAA.

Come regole generali vediamo comunque di snocciolare le principale differenze fra queste due tipologie di integratori:

Una prima differenza fra proteine e aminoacidi consiste nelle loro modalità di assimilazione. Le proteine, infatti, devono essere digerite e scomposte negli aminoacidi che le costituiscono prima di poter essere assimilate dal corpo. Esse risultano pertanto meno indicate come soluzione nei momenti immediatamente prima, durante e immediatamente dopo l’esercizio fisico.

D’altro canto, i BCAA vengono assorbiti direttamente dai muscoli, saltando il metabolismo epatico e riducendo drasticamente i tempi di assimilazione. Questo aspetto rende i BCAA la soluzione migliore per l’assunzione in periodi ravvicinati ad un intenso sforzo fisico. Ci occuperemo di approfondire a cosa servono i BCCA e quando assumerli nel prossimo capitolo.

Una seconda differenza, questa volta a vantaggio delle proteine, consiste nella presenza in queste ultime dei peptidi (o proteine) bioattivi, assenti invece nei BCAA. I peptidi bioattivi sono composti proteici di dimensioni ridotte e, pertanto, sono costituiti da pochi aminoacidi.

Sebbene più piccoli rispetto alle proteine, essi posseggono la capacità di regolare specifici processi metabolici. Alcuni di questi peptidi, per esempio, agiscono sul metabolismo dei lipidi (ovvero dei grassi) e facilitano la mobilità del colesterolo, altri aiutano a rinforzare il sistema immunitario, mentre altri ancora agiscono a livello del sistema nervoso.

Infine, l’ultima differenza che andremo ad enunciare riguarda la differenza di costo. A parità di quantità, infatti, gli integratori di proteine sono generalmente più economici rispetto agli integratori di aminoacidi BCAA.

Conclusioni – Proteine o aminoacidi

Alla luce di quanto detto finora cerchiamo adesso di trarre le opportune conclusioni e di rispondere alle domanda cruciale: proteine o aminoacidi?

La risposta è, ancora una volta: dipende!

Generalizzando possiamo affermare che gli integratori di proteine sono più indicati per individui che fanno poco o per nulla sport e hanno necessità di integrare gli aminoacidi essenziali per ragioni diversi dall’esercizio fisico. Come ad esempio vegani e vegetariani, i quali spesso seguono una dieta povera di proteine o soggetti affetti da malattie che colpiscono la scorta proteica dell’organismo.

Al contrario, gli integratori di aminoacidi BCAA sono più adatti a sportivi di fatica, bodybuilders e persone che vogliono aumentare la propria massa muscolare. Tuttavia, prima di concludere, ci sembra opportuno fornire alcune linee guida sull’utilizzo dei BCAA.

D’altronde non abbiamo ancora risposto all’interrogativo posto qualche riga prima: a cosa servono i BCAA? Quando assumere i BCAA?

Durante un’intensa attività aerobica il nostro corpo attinge alle riserve proteiche già presenti nell’organismo. I BCAA servono a mantenere, integrare o accrescere la quantità di proteine dell’individuo, a seconda del momento in cui vengono assunti:

  • aminoacidi (BCAA) pre allenamento – vengono subito assimilati dai muscoli, evitando che il corpo attinga alle riserve di proteine già presenti, e riducono il catabolismo;

  • aminoacidi (BCAA) durante allenamento – evita cali proteici dovuti a sforzi prolungati, reintegrando gli aminoacidi consumati;

  • aminoacidi (BCAA) post allenamento – agevolano il recupero del muscolo e riducono la sensazione di stanchezza e il dolore.

Per attività molto intense e di lunga durata gli integratori di aminoacidi BCAA Bioline consentono di poter scegliere diverse formulazioni, ognuna con un diverso apporto di leucina (per approfondire l’argomento leucina rimandiamo a questo articolo):

BCAA 2:1:1integratore di aminoacidi con un rapporto fra leucina, isoleucina e valina di 2:1:1

BCAA 4:1:1integratore di aminoacidi con un rapporto fra leucina, isoleucina e valina di 4:1:1

BCAA 8:1:1integratore di aminoacidi con un rapporto fra leucina, isoleucina e valina di 8:1:1

Visita la pagina dedicata per visionare i nostri prodotti.

LASCIA UN COMMENTO
Bioline Integratori